Il rilievo 3d dell’amplexus in aere

Erminio Paolo Canavese, Nicola Benedet

Abstract


Accade molto spesso che i capolavori artistici siano fragili e non possano essere resi disponibili al pubblico con disinvoltura, oppure accade che i capolavori siano accessibili al pubblico, ma che non abbiano la meritata visibilità e valorizzazione. Eppure devono poter essere visti e fruiti dal maggior numero di persone possibile, perché solo così assolvono ad un compito importante: divulgare e tramandare alle generazioni future la conoscenza, la bellezza e l’arte del passato. Una possibile soluzione è affidarsi a un “intermediario”, come può essere una copia immateriale (digitale), perfettamente fedele all’originale, grazie a cui sia semplice avvicinarsie comprendere l’opera, esplorandola da punti di vista inediti, arrivando a osservarne i minimi dettagli.

3D Survey of “Amplexus in Aere”

Often it happens that art masterpieces are weak and can’t be easily available to the public, or it happens that they are accessible to the public but without the visibility and valorization they deserve. Yet they should be seen and appreciated by asmany people as possible because, only then, they performan important task: disclosing and transmitting knowledge,beauty, and art of the past to the future generations. A possible solution is an "intermediary", such a digital true copy of the original, thanks to which it’s easy to approach and understand the work of art, explore it by new points of view until the infinitesimal details.


Parole chiave


GEOMATICA; COMUNICAZIONE; MULTIMEDIA; ARTE; BIENNALE VENEZIA; EASYCUBE

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.