GeoCallCenter: quando il GIS entra in simbiosi con il telefono

Ivan Tani, Ciro Gardi

Abstract


Hera, con 2,5 milioni di utenti e 2,1 miliardi di euro di ricavi (2005), rappresenta la più grande azienda multiutility italiana e una delle maggiori aziende del settore a livello europeo. Tra i servizi erogati da Hera c’è la distribuzione di energia elettrica, gas, acqua, la depurazione delle acque reflue, lo smaltimento dei rifiuti e la gestione della pubblica
illuminazione e delle reti semaforiche. L’idea di un SIT di holding prende corpo nel 2003 con l’obiettivo di costituire un punto di coordinamento nel gestire in maniera omogenea l’informazione geografica e gli applicativi per il trattamento delle medesime, per tutto il gruppo. Il progetto eredita i livelli funzionali e la struttura trasparente del precedente SIT di Seabo S.p.A., in cui aspetti territoriali, ambientali, di gestione, di pianificazione e di servizio al cliente sono stati considerati contestualmente allo sviluppo complessivo del sistema informativo aziendale.


Parole chiave


sistema geocallcenter; GIS; CTI; CRM; architettura hardware

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.48258/geo.v11i3.610

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.