Mogeifaco: un GIS esperto per la gestione integrata della fascia costiera

Giuseppe Cernice, Ignazio Patti

Abstract


Le zone costiere rappresentano ecosistemi complessi e fragili fortemente influenzate da una quantità elevata di pressioni e fattori sia di origine antropica che naturale, sia nelle componenti
terrestri che marine (climatici, antropici, idrologici, geomorfologici e socio-economici). Questi fattori vanno continuamente monitorati e controllati per assicurare una gestione sostenibile delle risorse ambientali. Un GIS, opportunamente interfacciato con una rete neurale bayesiana, permette di potere prevedere e visualizzare l’evoluzione dei fenomeni in atto in un’area costiera. La “Gestione integrata della fascia costiera” (ICZM) è un processo volto al perseguimento di uno sviluppo sostenibile nell’area costiera, attraverso la gestione delle attività, esistenti o pianificate, riguardanti una certa area mediante una mediazione degli obiettivi, spesso conflittuali, in un ambiente complesso e caratterizzato da processi non conosciuti appieno, cioè caratterizzati da incertezza. Lo sviluppo di una metodologia
scientifica per questa attività, fortemente suggerita dall’Unione
Europea, richiede la realizzazione di modelli previsionali basati
sull’analisi dei dati che caratterizzano il sistema supportati
dalla visualizzazione su un sistema informativo geografico.

Parole chiave


mogeifico; GIS; ISTAT

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.