Dal rilievo topografico alla rappresentazione virtuale

Massimo Cristaldi, Primo Furno, Marina Galeazzi

Abstract


Le applicazioni 3D danno la possibilita di lavorare direttamente con il volume dei corpi solidi nello spazio geometrico a tre dimensioni, quale metafora della realtà. Quando la rappresentazione virtuale della realtà è costruita partendo da dati accurati derivanti dalla sua discretizzazione, come i dati rilevati durante una campagna di rilevamento, e dalla riproduzione fedele dei progetti tecnici 2D, il modello tridimensionale assume un'elevata efficacia, sia comunicativa che tecnico-progettuale.
Con queste premesse, la rappresentazione assurge ad avere una valenza scientifica e diviene un utile strumento per i professionisti che hanno la necessita di dare "vita
tridimensionale" alle idee, ai progetti ed ai prototipi, che possono essere realizzati virtualmente prima ancora che
diventino realizzazioni reali. Accomunati dagli stessi intenti e
condividendo la stessa vision, la MESTOR e l'Assessorato ai LL. PP del Comune di Catania, hanno avviato una proficua collaborazione, coordinata dal 4° Servizio "Progettazione e
Realizzazione Nuovo Verde e Arredo Urbano" della V Direzione LL.PP, che ha portato alia modellazione e rendering
del piu famoso giardino di Catania, nell'ambito degli interventi di "Recupero e Valorizzazione del Verde Storico
Giardino Bellini".


Parole chiave


rilievo; rilievo topografico; 3D; 2D; rappresentazione virtuale

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.