restauro, conservazione, archeologia, tecnologie, digitale, 3D, realtà virtuale

Editorial Policies

Focus e ambito

Archeomatica è una nuova rivista multidisciplinare, stampata in Italia, dedicata alla presentazione e alla diffusione di metodologie avanzate, tecnologie emergenti e tecniche per la conoscenza, la documentazione, salvaguardia, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale.

La rivista si propone di pubblicare articoli di valore significativo e duraturo scritti da ricercatori, archeologi, storici, conservatori e restauratori coinvolti in questo settore, per la diffusione di nuove metodologie specifiche e dei risultati sperimentali. Archeomaticasolleciterà il dibattito costruttivo sulle ultime applicazioni scientifiche, per il confronto di idee  e delle scoperte relazionate ad ogni aspetto del settore dei beni culturali.

Archeomatica è destinata anche ad essere una fonte primaria di informazioni multidisciplinari e di divulgazione per il settore del patrimonio culturale.

La rivista è divisa in tre sezioni Documentazione (Indagine e documentazione), Rivelazioni (analisi, diagnostica e monitoraggio) e Restauro (Materiali e tecniche di intervento), completata da rubriche dedicate a temi particolari come ad esempio  l'informazione internazionale EU & Word Heritage o al connubio tra Arte e Scienza.

Sono graditi articoli in lingua inglese.

 

Politiche delle sezioni

Documentazione

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Restauro

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Rivelazioni

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Arte e Scienza

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Guest Paper

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Schede Tecniche

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Non controllato Peer Reviewed

Università e Ricerca

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Non controllato Peer Reviewed

Intervista

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Non controllato Peer Reviewed

Recensioni

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Non controllato Peer Reviewed

Musei

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Non controllato Peer Reviewed

Editoriale

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Non controllato Peer Reviewed

Laboratori

Editor
  • Edoardo Carlucci
  • Renzo Carlucci
Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Non controllato Peer Reviewed

Technology For All

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Non controllato Peer Reviewed
 

Processo di Peer Review

Gli articoli proposti attraverso il processo di revisione sono diretti alle tre sezioni orincipali Documentazione (Indagine e documentazione), Rivelazioni (analisi, diagnostica e monitoraggio),  Restauro (Materiali e tecniche di intervento) e Guest Paper (contributi scientifici in lingua inglese). Nelle altre sezioni la pubblicazione è a giudizio della Redazione e può ospitare report e notizie dai produttori specifici di interesse del settore.

Gli articoli sottoposti a Review seguono il processo di assegnazione a uno o più editors in funzione degli argomenti trattati e delle opinioni espresse dagli editors. Gli editors possono liberamente iscriversi in tale qualità al sito e indicare i rispettivi campi di competenza.

Il processo di revisione dura fino ad un massimo di 3 mesi.

Gli editor inviano ai revisori la richiesta di revisione. I Revisori rispondono con un messaggio agli editor esprimendo il loro assenso (o rifiuto), e poi il parere e i suggerimenti sulla proposta. Gli editor inseriscono l'assenso (o rifiuto) dei revisori, e poi la loro decisione e i loro suggerimenti, nella pagina della proposta, per tenere tracciare il processo editoriale.

Per assicurare una peer review cieca (blind peer review) delle proposte inviate a questa rivista, si utilizza ogni metodo per mantenere sconosciute le identità di autori e revisori. Per assicurare una peer review cieca è necessario che:

  1. Gli autori abbiano cancellato i loro nomi dal testo del file, utilizzando stringhe varie (in bibliografia e nelle note) al posto del nome dell'autore, del titolo dell'articolo etc.
  2. Nei documenti di Microsoft Office vanno inoltre rimossi gli elementi di identificazione presenti nelle proprietà del file (menu File in MSWord).
  3. Con i PDF, i nomi degli autori dovrebbero essere rimossi anche dalle proprietà del documento nel menu File di Adobe Acrobat.

 

Open Access Policy

Significato di Open Access

In conformità con le principali definizioni di Open Access nella letteratura scientifica (cioè le dichiarazioni di Budapest, Berlino, e Bethesda), Archeomatica definisce l'accesso aperto alle seguenti condizioni:

- gli articoli sono liberamente disponibili senza barriere di sottoscrizione o di prezzo,
- i contributi vengono immediatamente rilasciati in formato open access (senza periodo di embargo)
- il materiale pubblicato può essere riutilizzato senza ottenere il permesso dell'autore se viene dato un corretto riferimento al materiale originalmente pubblicato.

Tutti gli articoli pubblicati su Archeomatica, compresi i dati, i grafici e i supplementi, possono essere collegati da fonti esterne, analizzati da motori di ricerca, riutilizzati dalle applicazioni di ricerca testuale o siti web, blog, ecc, gratuitamente sotto la suola condizione di citazione adeguata della sorgente e dell'editore originale. Archeomatica ritiene che la pubblicazione ad accesso aperto favorisce lo scambio dei risultati della ricerca tra gli scienziati di diverse discipline, facilitando così la ricerca interdisciplinare. Il sistema di pubblicazione Open Access fornisce anche l'accesso ai risultati della ricerca per i ricercatori di tutto il mondo, compresi quelli provenienti da paesi in via di sviluppo, e a tutto il pubblico interessato. Archeomatica in particolare utilizza il modello aperto per diffondere a tutti i livelli possibili le risultanze della ricerca nel settore di sua competenza.


I vantaggi dell' Open Access per gli autori

L'alta disponibilità e visibilità dei nostri articoli ad accesso aperto è garantita attraverso l'accessibilità gratuita e illimitata della pubblicazione su Internet. Ognuno può liberamente accedere e scaricare il testo completo di tutti gli articoli pubblicati su Archeomatica. Contrariamente ai modelli di business dei grandi editori, per Archeomatica non è necessario pagare alcun abbonamento o oneri pay-per-view per leggere gli articoli pubblicati. L'abbonamento è opzionale solo per coloro che vogliono ricevere una edizione stampata su carta della rivista per ovvi costi tipografici e di spedizione. Le pubblicazioni ad accesso aperto hanno anche maggiori probabilità di essere incluse nei motori di ricerca e database di indicizzazione.

Il più alto Citation Impact di articoli ad accesso aperto è dovuto alla disponibilità e alla loro alta pubblicità. Le pubblicazioni ad accesso aperto sono dimostrabilmente più frequentemente citate.

Attualmente Archeomatica, pur avendo un processo di peer review sugli articoli principali, non applica costi agli autori per la gestione editoriale. Ciò è stato reso possibile grazie al contributo degli introiti che derivano dalla comunicazione delle imprese del settore.

 

 

Archiviazione

Questa rivista utilizza il sistema LOCKSS per creare un sistema di archiviazione distribuito tra le biblioteche partecipanti e permette a queste di creare archivi permanenti della rivista per scopi di conservazione. Prosegui...