Quando la tecnologia sposa l’arte Un sistema integrato per il restauro virtuale e la diagnostica non invasiva

Elena Console

Abstract


Lo studio conoscitivo delle opere d’arte, dei documenti e dei manufatti in genere è di per sè interdisciplinare e vede coinvolti i settori più disparati: dalle scienze fisiche-matematiche, a quelle informatiche ed ingegneristiche e soprattutto quelle storiche-umanistiche.

Grazie allo sviluppo della tecnologia è possibile disporre di strumenti di indagine innovativi e totalmente non invasivi che consentono di approfondire la conoscenza del patrimonio culturale e di facilitare la conservazione e la fruizione dei manufatti.

A questo si aggiungono i progressi delle tecniche di elaborazione delle informazioni visive che hanno ampliato le possibili applicazioni scientifiche in cui le immagini digitali e le ricostruzioni tridimensionali hanno un ruolo fondamentale sia in tema di conoscenza e diagnostica dello stato di conservazione dei manufatti che di possibilità di “ricostruzione virtuale”, utile sia alla comprensione dei manufatti stessi quanto alla loro fruizione e conservazione.


Parole chiave


restauro virtuale; imaging multispettrale; diagnostica non invasiva; ultravioletti; infrarosso; immagine digitale; palinsesti; falso colore

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Antonioli G., Fermi F. & Reverberi R., “Uso delle camere digitali nella conservazione dei beni culturali”, Università degli Studi di Parma, Dipartimento di Fisica e Istituto Nazionale di Fisica della Materia, Parco Area delle Scienze 7/A, 43100 Parma, http://www.fis.unipr.it/beni/Venezia.htm

Salerno E. & Tonazzini A., “Extracting erased text from palimpsests by using visible light”, in A. Ferrari, Ed., Proc. 4-th Int. Congress Science and Technology for the Safeguard of Cultural Heritage in the Mediterranean Basin, Cairo, Egypt, 6-8 December 2009, Associazione Investire in Cultura - Fondazione Roma Mediterraneo, 2010, Vol. II, pp. 532-535.

Bianco G., Bruno F., Tonazzini A., Salerno E., Savino P., Zitová B., Šroubek F. & Console E., “A framework for virtual restoration of ancient documents by combination of multispectral and 3D imaging”, Proc. Eurographics Italian Chapter Conference (EG-IT 2010) "Computer graphics meets computer vision", Genova, 18-19 November, 2010, pp. 1-7.

Salerno E., Tonazzini A. & Bianco G., “Digital restoration of historical documents by diversity techniques and statistical processing” SIMAI 2008, 9th congress of the Italian society for applied and industrial mathematics, Roma, 15-19 settembre 2008, Minisymposia:"Image Analysis Methods for Cultural Heritage"


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Aggiungi un commento