Il buco nero dei GIS non protegge l'ambiente

Autori

  • Renzo Carlucci

Abstract

Il buco nero del GIS è la sua base cartografica. E' ormai diffuso un uso indiscriminato dei GIS che richiama la nostra attenzione per lanciare un appello a tutti gli operatori del settore volto ad evitare l'affidamento tout court ad un software del delicato problema delle proiezioni cartografiche e dei loro riferimenti.
Siamo di fronte sempre di più ad un uso indiscriminato dei "projection tools” e della "coordinate transformation” che portano a gravi errori di sovrapposizione nella stratigrafia cartografica all'interno dei GIS.

##submission.downloads##

Pubblicato

2006-06-02

Come citare

Carlucci, R. (2006). Il buco nero dei GIS non protegge l’ambiente. GEOmedia, 10(2). Recuperato da https://mediageo.it/ojs/index.php/GEOmedia/article/view/670

Fascicolo

Sezione

EDITORIALE

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i

<< < 8 9 10 11 12 13