Tecniche di rilievo tridimensionale e rischio idrogeologico: condivisione in rete di dati in alta risoluzione LiDAR

Giorgio Paolo Maria Vassena, Tiziana Chiamone, Raffaella Gabriella Rizzo, Luca Simone, Paolo Tizzani

Abstract


Le tecniche di rilevamento tridimensionale con misurazione ad alta densità, ad esempio tramite approcci LiDARaerotrasportati, da terra (TLS - Terrestrial Laser Scanner) o su mezzi mobili (mobile mapping), permettono di rilevaree osservare il territorio con una accuratezza, una risoluzione e una ricchezza di dettaglio globalmente molto elevaterispetto agli approcci di rilevamento tradizionali. Per la gestione delle grandi moli di dati generati si presenta unaapplicazione di una tecnologia altamente innovativa, unica a livello internazionale, sviluppata dall’Università degli Studidi Brescia, in accordo con l’azienda spin-off Gexcel srl, che permette la condivisione e visualizzazione di dati ad altadensità, anche via rete.

Abstract

3D surveying techniques dealing withhigh density measurement (i.e. throughairborne LiDAR by TLS - Terrestrial LaserScanner - or by mobile mapping)allow to survey and observe the territorywith accuracy, a particular resolutionand richness of details extremely highcompared to traditional survey approaches.These technologies, due tothe size of raw data, not allow the sharingand the direct reading of 3D databy different users. Usually, the data areput into standard formats (digital terrainmodel, contour lines, etc.) to beshared. The raw data (with all the associatedcontents) are, on the otherhand, generally lost or saved in formatsand devices (hard disks or DVD) thatdoesn’t make it available to the costumer.An application of a technologydeveloped by the University of Brescia(together with the spin-off Gexcel srl) ispresented. This application allows thesharing and visualization of these databy web. The difficulty of implementingthe sharing technologies of LiDARdata lies in the transfer of 3D surveyeddata, even if only to display them. Thisresearch intends to propose a new wayof data managing/transmission, also byinternet, enabling to store 3D LiDARdata in a single file and to add differentlayers on this model. In particular,the research shows how in a file - ona remote server - it is possible to store3D multi-resolution data about landslidesof the Veneto Region. These 3Ddata (enriched by different layers) canbe visualized, downloaded, queriedand shared via web. It also shows howit can be displayed on 3D model, informationlevels from GIS that analyzedata of hydrological risk. The researchproposes a first application of LiDARdata web sharing applied to studiesof hydrological disasters of the VenetoRegion. This is intended as an exampleof a useful technology to support allthe activities for rapid decisions.

 

 


Parole chiave


LIDAR; NUVOLE DI PUNTI; LASER SCANNER

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Manzoni G., Rizzo R.G. (2006), “La rappresentazione cartografica e le sue innovazioni. Il caso

della fascia attorno alla ex SS11 ad est di Verona” in Robiglio C. (a cura di), VeronaEST. Le attività

economiche e il territorio. Approcci e metodi per lo studio di territori complessi, Università

degli Studi di Verona - DESI, Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Verona,

Università degli Studi di Trieste - CER, Verona, 87-114.

Ravelli M., Clerici A., Gelmini M., Lanzi C., Riva P., Sgrenzaroli M., Vassena G. (2005), “Il laser

terrestre applicato in rilevamenti di dissesti di strutture di ingegneria civile”, In Atti Convegno

SIFET 2005, Palermo, Giugno-Luglio 2005. Id. (2005), “A laser scanning approach to model and

survey damaged road tunnels”, in Proceedings of 2nd Italy – Canada Workshop “3D Digital

Imaging and Modeling – Applications of Heritage, Industry, Medicine and Land“, Padova, 17-

Maggio 2005.

Rizzo L.S., Rizzo R.G., Tizzani P. (2012), “Consumo di suolo e cementificazione nel Veneto Occidentale.

Emergenze, svantaggi e riflessi sull’assetto del territorio. Un’analisi GIS” in Atti della

a Conferenza Italiana Utenti ESRI, Roma, 18-19 aprile 2012, cfr. http://www.esriitalia.it/eventi/

atti-13a-conferenza-italiana.html. Sambugaro G. (2012), L’alluvione tra Soave e Monteforte d’Alpone:

un disastro annunciato?, relazione tenuta presso l’Accademia di Agricoltura Scienze e

Lettere di Verona il 30.03. 2012.

Sgrenzaroli M. (2005), “Cultural Heritage 3D Reconstruction Using High Resolution Laser Scanner:

New Frontiers Data Processing”, CIPA 2005 XX International Symposium, Torino, Italy, 26

September – 01 October, 2005.

Vassena G. (in corso di stampa), “Heritage e governance territoriale: esperienze di rilievo 3D

nei processi di tutela e valorizzazione dei beni culturali” in Atti del Convegno Annuale dell’Associazione

Italiana di Cartografia La Cartografia nella valorizzazione dei beni naturali e culturali,

Archivio Antico Palazzo del Bò, Padova, 10-11 maggio 2012.

Vassena G., Sgrenzaroli M. (2007), “Tecniche di rilevamento tridimensionale tramite laser scanner”,

Starrylink Editrice, Brescia, ISBN: 978-88-89720-73-8 - 2007.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.